Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Zoo di Tripoli: la ripresa degli animali dopo la guerra [VIDEO]

Zoo di Tripoli: la ripresa degli animali dopo la guerra [VIDEO]

La guerra in Libia è finita e gli animali dello zoo di Tripoli, pesantemente colpiti dagli annessi e connessi del conflitto, tentano una timida ripresa.

Della situazione di questo parco faunistico e della strenua lotta per salvarne gli abitanti avevamo già parlato in passato. Mentre la guerra infuriava nel Paese, gli animali dello zoo erano stati semplicemente abbandonati a loro stessi – quasi del tutto privati di acqua, cibo, cure veterinarie, igiene più basilare. 

L’area era stata colpita dai missili, colpi di kalashnikov avevano raggiunto l’area dei mammiferi mentre l’area degli ippopotami era stata funestata da una bomba NATO che, fortunatamente, non era scoppiata. Che colpa avevano questi animali, già incarcerati senza motivo, in un conflitto che apparteneva alla nostra specie tanto crudele e autodistruttiva?

Verso la fine delle sommosse, finalmente, gli ospiti del parco faunistico erano stati raggiunti da un team di esperti di benessere animale proveniente dalla delegazione austriaca dell’associazione animalista Four Paws International. 

Almeno una tigre siberiana, di nome Osama, non è riuscita sopravvivere: aveva 21 anni e lo stress ha finito con l’ucciderla, spiega il dottor Amir Khalil, veterinario viennese.

Gli ippopotami, traumatizzati dai continui colpi di arma da fuoco, non facevano che nascondersi quando gli esseri umani si avvicinavano, arrivando persino a rifiutare il cibo: attualmente, stanno ancora cercando di riprendersi dal fortissimo shock emotivo subito.

Il team aveva poi trovato una tigre del Bengala che, in un comportamento ossessivo causato dallo stress, si era morsa la coda così ferocemente da dover procedere ad un’amputazione.

Da settembre ad oggi grandi progressi sono stati compiuti per restituire a questi animali incolpevoli qualche sembianza di normalità, e in un servizio della BBC risalente alla scorsa settimana si sostiene che lo zoo riaprirà entro alcuni mesi.

Di seguito, un video in cui il dottor Ian Robinson, dell’associazione IFAW, racconta la lenta ripresa degli animali dello zoo di Tripoli.

Nella foto: una tigre ridotta a pelle e ossa nel parco faunistico in Libia.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. come sempre purtroppo sono gli animali a pagare le conseguenze di quello che fanno gli uomini,forza animali, riprendetevi

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com