Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Cagnolina uccisa a fucilate la notte di Capodanno

Cagnolina uccisa a fucilate la notte di Capodanno

Si chiamava Chiara, era un meticcio di tre anni ed era stata adottata da poco, la cagnolina uccisa a fucilate la notte di Capodanno. Il fatto è accaduto a San Paterniano.

La piccola Chiara era arrivata nel luglio 2009 al canile comunale di Osimo e lì era rimasta all’incirca un anno, il primo della sua vita, prima che una famiglia decidesse di adottarla e darle la possibilità che non aveva mai avuto: quella di una vita diversa.

Chiara era andata a vivere con i suoi umani a San Paterninao, dove aveva a disposizione un ampio giardino in cui correre. 

La notte del 31 dicembre scorso è stata trovata ammazzata da una fucilata davanti al cancello di casa.

“Chi l’ha uccisa ha compiuto un gesto premeditato, sparandole alle spalle come il più grande dei vigliacchi”, spiega l’associazione Lilly e i Vagabondi, che si era presa cura di Chiara in canile, “Hanno usato un fucile da caccia a pallini, ben sapendo che nessuno avrebbe fatto caso a un botto in più”.

La povera Chiara è morta quasi subito, e i proprietari, che ritengono di avere dei sospetti, non hanno potuto fare altro che denunciare il fatto ai Carabinieri.

“Chi ha ucciso così barbaramente Chiara l’ha fatto per dispetto, per gioco o per vendetta. Non lo sappiamo. Forse ora sarà soddisfatto. Una cosa è certa: in questa nostra bella comunità ci sono persone che, senza pensarci un attimo, imbracciano un fucile e sparano. Addio Chiara”.

L’essere umano l’ha privata della libertà di vivere per la seconda volta. Definitivamente.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

6 Commenti

  1. Sono perfettamente d’accordo su ciò che è scritto in questo commento.

  2. cosa si puo commentare??? 🙁

  3. mamma mia ma k vigliacchi, facile prendersela con un animale… k non può difendersi

  4. fino a che non ci saranno punizione severe,assisteremo sempre più spesso a questi episodi,i vigliacchi che si sfogano sugli animali le loro frustrazioni, sono sempre più numerosi

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com