Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Storia dell’uomo che si gettò nel traffico per salvare un gatto

Storia dell’uomo che si gettò nel traffico per salvare un gatto

Questa storia arriva dagli USA, e la versione originale, in inglese, si trova qui. È stata scritta da Kelly Salomon, che vive in California, e questa è la traduzione in italiano.

***

Sembra che ci siano sempre incendi in California, in qualunque momento, e che ci siano costantemente persone e animali in difficoltà. Questa storia a lieto fine risale a quando San Diego era funestata da una serie di incendi che andavano avanti da giorni, rendendo la vita impossibile a tutti. All’epoca vivevamo a Temecula, e mio marito Stacy – un marinaio – lavorava  alla base navale di Point Loma, mentre io lavoravo in centro a San Diego, e dunque percorrevamo la Highway 15 ogni giorno.

Di solito sono io che porto a casa trovatelli feriti o abbandonati e Stacy è quello che scuote la testa e sopporta tutto. Quella volta invece fu il suo turno.

Stava tornando a casa e percorreva la Highway 15 nel traffico delle 5 del pomeriggio e chiunque viva nella zona sa che non è una bella autostrada per la gente – figurarsi per un animale terrorizzato. 

Il traffico era orribile a causa del fumo che proveniva dagli incendi. In quel particolare tratto di strada ci sono 5 corsie per senso di marcia, separate da alcuni spartitraffico di cemento. In mezzo a tutto ciò, Stacy notò qualcosa che si muoveva vicino agli spartitraffico, e rallentò. Si rese conto che si trattava di un gatto grigio terrorizzato.

Stacy accostò la macchina perché aveva paura che il gatto si lanciasse nel traffico, ma l’animale si muoveva appena. Quando Stacy scese dall’auto, le altre macchine cominciarono a suonare il clacson e lui temeva che questo avrebbe terrorizzato ancor di più il micio. Mio marito lo afferrò immediatamente e lo mise in auto. Poi mi telefonò e mi disse: “Che ne facciamo di lui?”. 

Ero così fiera di lui, del fatto che si fosse fermato e di come fosse preoccupato per il gatto. Abbiamo già quattro cani e due mici e i nostri felini non sono molto amichevoli. Dissi a Stacy di portare il piccolo dal veterinario per capire se stava bene.

Scoprimmo che in origine il micio era bianco, non grigio, e che si era ritrovato nel bel mezzo di un incendio – il suo pelo era impregnato di cenere. Tutte e quattro le zampe e specialmente le posteriori erano pesantemente ustionate e aveva un disperato bisogno di aiuto.

Chiedemmo al veterinario di fare tutto il necessario per curarlo e intanto io mi misi a cercargli casa. Una mia collega lo prese con sé e ora questo micio è felice e sta bene, grazie alla prontezza di riflessi di mio marito e al suo buon cuore.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. che bello!!! le storie a buon fine scaldano il cuore…

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com