Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Storia di Harper, cucciola deforme di pitbull salvata

Storia di Harper, cucciola deforme di pitbull salvata

La piccola Harper“Piccola grande creatura” la chiama L’Arresto del Carlino, e ha ragione, perché Harper è un cane speciale.

Questa cucciola di pitbull è infatti nata deforme, ma grazie all’amore e all’aiuto della sua famiglia umana, è tornata a camminare. A questo link potete vedere l’intera galleria fotografica, che la mostra dapprima sdraiata a pelle di leone su un cuscino giallo, incapace di reggersi sulle zampe, e infine intenta a trotterellare su un prato.

Harper era stata ritrovata in un cassonetto, chiusa in un sacchetto di plastica. L’uomo responsabile del gesto la stava gettando via vicino ad un supermercato a Sanford, in Florida.

Una signora che aveva assistito alla scena ha avuto la prontezza di segnalare l’accaduto a due agenti di polizia, e di afferrare la piccola e portarla in un rifugio per animali.

Inizialmente nessuno sembrava dare molte chance ad Harper: così storpia da non riuscire né a muovere le zampe né ad alzare la testa, meritava al massimo una compassionevole iniezione. Definitiva.

Quella che affliggeva Harper prende il nome di “sindrome del cucciolo nuotatore”, a causa della quale l’animale può solamente giacere sullo stomaco, con le zampe costantemente divaricate, a rana.

La signora che ha ritrovato Harper, Erica, non si perde d’animo. Porta la piccola a casa con sé e inizia con lei una sorta di riabilitazione. Dapprima Harper può solo trascinarsi sul pavimento per seguire la sua amata umana. Non è sufficiente, e allora Erica contatta la clinica universitaria dell’Università della Florida.

Inizia qui una lunghissima serie di esami: gli organi di Harper sono sani, funzionano bene. Si può tentare un recupero, e allora si crea una rete di solidarietà che coinvolge svariate cliniche veterinarie, fino a che l’Hip Dog Canine Hydrotherapy & Fitness regala alla cucciola sedute di idroterapia e massaggi riabilitativi.

Harper ce la fa.  

La sua voglia di vivere è disarmante, così grande che i suoi piccoli arti riprendono a muoversi. Sempre meglio. 

Ora può correre. Ha iniziato sull’erba. Poi è passata ai tappeti. Ora riesce a farlo anche sul cemento. Ha ancora difficoltà sul pavimento e sul parquet ma sicuramente ce la mette tutta.

“Aveva voglia di vivere e di guarire, non si è mai tirata indietro e ha una tempra forte”, dice di lei la terapista che l’ha seguita.

Ed è davvero così. Guardatela nella foto in apertura: sorride.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. beautiful

  2. i love puppy

  3. Ogni tanto qualche bella notizia 🙂 grande piccola Harper sei stata fortunata, ti hanno trovata persone di buon cuore, che verranno ripagate da tanto amore, il tuo <3 🙂

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com