Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / 8 milioni di dollari per testare radiazioni sulle scimmie

8 milioni di dollari per testare radiazioni sulle scimmie

Un laboratorio di ricerca americano è nell’occhio del ciclone perché impegnata a testare gli effetti delle radiazioni sulle scimmie.

Il laboratorio, localizzato a Pasadena, in California, sta letteralmente sentendosi il fiato degli antispecisti sul collo a causa dei test sull’effetto di un disastro nucleare che sta conducendo su un campione di 32 scimmie.

La Chromologic è una compagnia privata di ricerca diagnostica che sta sviluppando una macchina destinata a testare i livelli di radiazioni negli umani successivamente all’esposizione ad eventi nucleari come quello recentemente avvenuto a Fukushima.

A partire da lunedì scorso, il laboratorio ha iniziato i test sulle scimmie per dosi letali di radiazioni. Le vittime sono 32 macachi mulatti.

Gli attivisti animalisti dell’associazione SAEN (Stop Animal Exploitation Now) hanno già messo in piedi una protesta al di fuori dei cancelli della Chromologic.

“Il nostro obiettivo è che la gente sappia cosa sta succedendo in qui, in modo da farli smettere”, ha dichiarato Josh Gutier, uno dei manifestanti. 

La portavoce del SAEN, Julia MacKenzie, ha commentato: “Sono sfavorevole al loro utilizzo degli animali nella ricerca e allo spreco che stanno compiendo dei soldi dei contribuenti”. 

Il CEO di Chromologic, Naresh Menon, ha fatto sapere che l’esperimento è stato commissionato dal Congresso, che ha anche provveduto a stanziare per questo genere di test ben 8 milioni di dollari pagati in tasse dai contribuenti al governo federale americano. L’intento, a detta dell’amministratore delegato del laboratorio di vivisezione, è quello di “produrre un importante passo avanti per la tecnologia in modo da determinare come trattare esseri umani che sono stati sottoposti a radiazioni”.

Menon ha anche dichiarato di non aver condotto test sugli animali negli ultimi due anni, ma di doverli “per forza fare adesso”.

“Ci rivolgiamo a persone che hanno ricevuto dosi potenzialmente letali di radiazioni, e i primati non umani sono gli unici modelli disponibili su cui testare”. 

Le 32 innocenti vittime dell’ennesima aberrazione di quella scienza nera chiamata vivisezione sono detenute e torturate a Montreal, in Canada.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. ma quanti soldi per uccidere!!!!!!!!!!!!!Se venissero investiti diversamente??????VERGOGNA UOMO!!!!!!!!!!!!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com