Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Appelli / Vegliò la sua compagna morta: dopo 3 anni è ancora senza casa

Vegliò la sua compagna morta: dopo 3 anni è ancora senza casa

Questa è la storia di Paolo, un cane qualunque che per giorni vegliò la sua compagna Francesca, uccisa da un’auto. Le sue foto fecero il giro del web, nel 2008, e commossero tutti per l’amore, la dedizione, la fedeltà, la lealtà e il rispetto che trasmettevano. 

Valori che noi uomini dovremmo imparare e ricordare di poter avere, di tanto in tanto: perché a distanza di 3 anni Paolo non è stato adottato da nessuno, ed è ancora senza casa.

Tutti si sono commossi ma poi, come molti altri cani qualunque, Paolo è tornato nel dimenticatoio. E, con lui, la sua gentilezza d’animo, la sua dedizione, la sua fedeltà, la sua assoluta lealtà.

Non c’è stata alcuna fila alla porta della struttura che lo ospita. Per Paolo non ci sono state telefonate, né email. C’è stato un momento di compassione, e poi l’oblio.

Della foto in apertura i volontari dicono: “Queste foto sono del 22 febbraio 2008 e hanno fatto a suo tempo il giro di mille poste elettroniche e sicuramente qualche sito”.

Leggemmo nella mail tutta la tristezza di Paolo sul corpo ormai privo di vita di Francesca. Intorno alle 11 sulla solita maledetta strada di Napoli (asse mediano) c’era il corpo senza vita di lei e lui con gli occhi lucidi non ne voleva sapere di essere portato via. Fino a quando non è arrivata l’ambulanza della ASL che ha caricato il corpo della povera Francesca. E allora anche Paolo è salito, con la sua zampa zoppicante e il suo volto tumefatto.

Quel 22/2/2008 il nostro gruppo ha vouto aiutare Paolo ad andare avanti anche per la sua Francesca: lo abbiamo curato, amato e disperatamente abbiamo provato a cercargli casa.

Oggi, a 3 anni di distanza, nessuno si è mai interessato veramente a Paolo. Lui è diventato il cane bellissimo che trovate nelle foto successive. Bello, buonissimo, ancora giovane e solo in cerca di una famiglia che non arriva. Noi ancora ci stiamo domandando il perché”.

Anche noi ce lo domandiamo. Condividere la propria vita con una creatura del genere dovrebbe essere un onore. Se volete che, per questo cane, il Natale 2011 sia diverso, contattate Sabrina che si occupa di lui: giolibuck@gmail.com cell. 349-6401054.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

12 Commenti

  1. io l’ho prenderei volentieri ma non posso ho da quasi 15 anni Birillo e non posso prendere un altro cane a casa soprattutto per i miei genitori. Qui vicino a casa mia ci sono da un anno due cani abbandonati . Un signore anziano ogni tanto li porta da mangiare.i8 cani sono meglio delle persone non tradiscono e ti vogliono bene fino alla fine.

  2. Io vivo nella Sabina in provincia di Rieti in una villa nella campagna. Ho tre cani e 4 gatti e mi piacerebbe molto averne 4 ma non posso… Spero con tutto il cuore che trovi casa il più possibile!

  3. Ciao Salvatore, contatta tu direttamente i volontari che si prendono cura del cane, trovi tutti i riferimenti nell’articolo 🙂

  4. Non avevo mai letto di questo cane, lo voglio adottare io quel cane, e’ possibile farlo venire a londra dove vivo? Ho una casa con giardino e due gattini, li faro’ socializzare tra loro, se e’ possibile scrivete alla mia email.
    Grazie

  5. spero tu trova casa per questo natale che qualcuno ti faccia il più bel regalo di natale

  6. io sono una volontaria io non so se e’ un caso ma domani verranno da me degli adottanti ,volevo scorrere dei pelosi x loro. in quanto la moglie e depressa x la loro stella .la quale e sparita dalle loro vite lasciandoli nello sconforto.il nostro dolce amico ha tutte le caratteristiche affettive e fisiche di stella ,io lo mostrero ,e spero che lo prendanoxcui domani letta la storia credo ,minimo piangeranno…io ci credo molto a domani .terri.

  7. grazie a te! speriamo di farcela 🙂

  8. Amici grazie….se volete saperne di piu’ su di lui, nel mio FB c’e’ un album “i tesori di gruppo sillo in cerca di casa” dove Paolo campeggia da parecchio..inoltre lo trovate anche sul ns sito http://www.gruppospillo.com speriamo sia la volta buona per il nostro Paolino.

  9. Annamaria Alonzo

    Io vivo in una casa di portineria, di 30 mq, e ci viviamo in 4.Abbiamo tanti problemi, ma io lo prenderi se potessi vivere a casa mia a lavinio dove ho un grande giardino; e dove posso andare solo il sabato e la domenica,quindi anche noi, facciamo una vita di merda sempre su e giu. Posso solo sperare che qualcunaltro piu fortunato di me l’adotti. Poi sarebbe proprio il cane che piace a me un lupo. Buona fortuna paolo, ti voglio tanto bene.

  10. Cero Paolo, mi vergogno moltissimo che di tanta ammirazione siano rimaste solo vane parole. Noi viviamo con quasi 30 gatti, perciò posso solo condividere e sperare che questo articolo appaia sulla bacheca giusta di FB. Lo so, anche queste sono solo parole. Perdonami.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com