Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Massacro animali selvatici Ohio: si cerca casa per i 6 sopravvissuti

Massacro animali selvatici Ohio: si cerca casa per i 6 sopravvissuti

A Columbus, in Ohio, l’agenzia federale che regola la gestione degli animali selvatici detenuti in cattività ha ispezionato una potenziale nuova casa per gli unici sei superstiti del massacro avvenuto qualche settimana fa ad opera degli agenti di polizia.

Gli animali, tutti appartenenti ad uno zoo privato, erano stati liberati dalle gabbie dal loro proprietario che si era poi tolto la vita. Intervenuti sul posto, gli agenti di polizia non avevano trovato modo più umano e civile di risolvere la questione che crivellare di colpi praticamente qualunque animale si trovassero davanti: questo nonostante le creature (grossi felini, orsi, lupi, scimmie) non mostrassero segni di aggressività ma sembrassero solamente sperduti. Tutti gli animali uccisi lo scorso 18 ottobre – 48 in tutto – si trovavano peraltro ancora all’interno del parco di proprietà dell’uomo suicidatosi e, anche secondo molti etologi che hanno disquisito della questione, non essendo abituati a vivere al di fuori delle loro gabbie avrebbero finito col ritornarci nel giro di qualche ora. 

Sono solamente sei gli animali sopravvissuti a questo inutile e sanguinoso massacro, e dal momento della tragedia sono stati tenuti in uno zoo.

Ora, Associated Press (con notizia ripresa da CBS News) rivela che le autorità dell’Ohio hanno visitato una nuova struttura dopo aver riscontrato irregolarità in quella proposta dalla vedova del suicida, che vorrebbe riottenere la custodia degli animali.

I superstiti, tre leopardi, due scimmie e un orso sono ancora in quarantena allo zoo di Columbus e non si sa ancora che fine faranno.

Nella foto: uno dei leoni uccisi.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. abbiamo degli amici americani a cui abbiamo chiesto lumi. ci hanno spiegato che nelle 24 ore del massacro una serie impressionante di parchi conservazionistici ha telefonato alle autorità chiedendo autorizzazione ad andare a prendere gli animali senza ucciderli, e prendendosi tutte le responsabilità del caso. non sono stati ascoltati, le autorità hanno fatto di testa loro. preferendo ammazzarli tutti. ovviamente si trattava di animali esotici, quindi potenzialmente assai pericolosi, ma erano anche creature nate e vissute in cattività che non conoscevano nulla al di fuori di quelle gabbie e quel parco, prova ne sia che non ne sono usciti né ci hanno provato. nessun essere umano è stato neppure minacciato. i poliziotti sparavano a vista.

  2. Cristina Carrano

    Ma io dico, quanto sono mononeuronici?
    Non credo che in Ohio non ci siano organi di competenza da chiamare in casi come questi, qualcuno gli ha spiegato che non erano in un film di Steven Seagal?
    Come si fa a uccidere 48 (48!!!) creature? Non voglio pensare a quegli animali usciti dalle gabbie, spaesati.. magari pure impauriti data la cattività.
    E come sempre nessuno pagherà per questo, tanto sono “solo” animali, finchè non diventeremo anche noi “solo” uomini.
    🙁

  3. Purtroppo gli animali sono le uniche vittime del sistema in cui viviamo.
    Molti uomini crescono con la superbia di sentirsi padroni del mondo e di tutti!!!!!!!
    La stupidaggine umana non ha eguali e sinceramente sono demoralizzata e schifata nel sentire ogni giorno casi di abusi e maltrattamenti su chi non può difendersi. VERGOGNA!!!

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com