Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Appelli / Storia di Lucio, impallinato fino a renderlo cieco

Storia di Lucio, impallinato fino a renderlo cieco

Quella di Lucio è la storia di un cane randagio che vive per le strade di Avola, nel siracusano, e che viene accudito dai volontari che si occupano di sfamare i cani della zona di cui le istituzioni, come troppe volte accade, si dimenticano.

Lo scorso 23 novembre 2011, Lucio viene trovato come lo vedete nella fotografia che alleghiamo. Perde sangue dagli occhi. C’è sangue dappertutto. 

I volontari intervengono subito, soccorrono il cane e lo trasportano in una clinica veterinaria sul territorio per scoprire cosa gli è capitato.

Il 30 novembre è il giorno dell’esito degli esami: tutto quel sangue è a causa di una fucilata sparata in pieno muso. Lucio non vede più, il colpo di fucile lo ha reso completamente cieco.

E finisce dritto dritto al canile sanitario.

Un posto che non conosce e che non può neppure esplorare con gli occhi, perché i suoi occhi non funzionano più.

Un cane come Lucio, meticcio, affetto da un handicap, in un canile sanitario è probabilmente destinato ad essere dimenticato fino a morirne. A meno che non ci sia qualcuno che voglia accettarlo per quello che è: un cane sì cieco, ma anche perfettamente in grado di abituarsi alla sua nuova condizione, a nuovi spazi, e in grado come qualunque altro cane vedente di dare amore.

Se Lucio non troverà casa non avrà perso soltanto gli occhi e la libertà. Finirà per perdere anche la vita, e sarà nato invano.

Idealmente, l’adozione di Lucio sarebbe perfetta se vi fosse un altro cane, magari femmina, in grado di fargli da guida all’interno di un ambiente domestico che lui possa imparare a conoscere giorno per giorno, attraverso mappe olfattive e uditive.

Lucio è dolce e bello e ha solo quattro anni. Invecchierà in fretta in un canile se non viene aiutato.

I volontari che si occupano di lui, dell’Associazione Canisciolti, sono disponibili ad occuparsi di tutto per il suo viaggio al Nord – a Torino, dove verrà seguito a loro spese dal dottor Peccioli.

Se volete dimostrare a Lucio che non tutti gli umani sono come quello, terribile, che lui ha conosciuto, andate a questo link (dove vedrete gli esiti dei suoi esami) e contattate i riferimenti segnalati. 

Se invece non potete prenderlo con voi, vi preghiamo, condividete almeno la sua storia.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

17 Commenti

  1. Ciao Claudia, sì, Lucio venne adottato qualche settimana dopo la pubblicazione di questo articolo: puoi vedere alcune sue foto in famiglia a questo link https://www.facebook.com/media/set/?set=a.407030674989.60374.144807984989&type=3 🙂
    Buona vita, Lucino!

  2. Scusate, è passato molto tempo ma vorrei sapere se Lucio sta bene ed è stato adottato.
    Grazie mille,
    Claudia.

  3. ester, noi abbiamo ricevuto smentita e come tale l’abbiamo pubblicata. non abbiamo mai sostenuto che lucio fosse stato adottato. quando lo diciamo è perchè abbiamo chiesto conferma alle associazioni di riferimento.

  4. Vorremmo capire perché girano due notizie senza fondamento qui su FB: che Lucio si trova a Verona ed è adottabile solo li o addirittura che è già stato adottato!
    Stiamo verificando le innumerevoli richieste che riceviamo per Lucio cosa di cui siamo immensamente felici ma come già detto non possiamo fare le cose di fretta e in modo approssimativo, Lucio è tutt’ora sotto cura antibiotica e stiamo aspettando l’esito del test per la leishmania per organizzare il suo viaggio a Torino.
    grazie a tutti coloro che contribuiranno a diffondere queste informazioni

  5. GRAZIE a voi!!!!!!!!

  6. Grazie per averci fatto sapere e per seguire Lucio cosi da vicino. Siete meravigliosi. Spero che lui trovi una casa per sempre.

  7. marco – GRAZIE. effettivamente la voce girava. stamattina pubblichiamo noi una smentita.

  8. Lucio è ancora in cura ad Avola al Rifugio Sanitario, daremo conferma appena arriva al nostro rifugio a Torino, per ora stiamo continuando le cure ed i controlli in loco.
    Ricordo che cerchiamo la “migliore adozione” nelle vicinanze di Torino per poterlo seguire al meglio come associazione e perchè qua verrà seguito dal nostro veterinario esperto in oculistica!
    Si cerca una famiglia che abbia già un cane femmina che possa fargli da guida mentre lui si costruirà una mappa olfattiva della sua nuova casa.
    L’adozione dovrà ASSOLUTAMENTE essere buona e per sempre!!!

    in questi giorni è girata la voce che fosse stato adottato, questo oltre a danneggiare una futura adozione è anche una falsità!!!
    Mi chiedo che gusto ci trovi la gente? Lucio è già stato una volta gravemente danneggiato da un umano di nome ma disumano di fatto… scrivere queste cose è inspiegabile!!!

    CIAO
    Marco

  9. ciao simo, aggiorneremo su lucio quanto prima.

  10. Come sta ora? Si e’ fatto vivo qualcuno? Ci aggiornate piu in la? Lo prenderei io se nn fosse che vivo in una metropoli in un altro paese e nn sono a casa x tutto il giorno. Quanto mi dispiace x lui. Spero che chi gli ha fatto questo paghi. La crudelta’ umana e’ senza limiti 🙁

  11. Come sta ora? Come sono andate le sue analisi per la leishmaniosi?

  12. ciao ester, e grazie infinitamente per gli aggiornamenti. se vuoi che scriviamo un nuovo articolo per lucio, mandaci un’email all’indirizzo teamall4animals@aol.com. siamo a disposizione.

  13. PER ME SONO SOLO DEGLI UNICI BASTARDI E FIGLI DI PUTTANA E NON HANNO NEANCHE IL CORAGGIO DI FARSI AVENTI VIGLIACCHI STRONZI DI MERDA MI FATE SCHIFO VI ODDIO COEM ESSERI UMANI SIETE LA CATA DELLE PERSONE UMANE MA GLI ANIMALI SONO MEGLIO DI VOI PEZZI DI MERDA MI FATE SOLO SCHIFO SE VI TROVASSI SCANNER COME FOSSERO GALLINE MI SOLTATO SCHIFO STRONZIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII DI MERDAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA BASTARDI

  14. Lucio sta facendo una terapia antibiotica che durerà un mese: serve a scongiurare l’infezione e a riassorbire gli ematomi retro corneali che sono molto importanti, tutto questo per evitare di dover in futuro operarlo ed asportare i bulbi oculari….oggi ha fatto il prelievo per il test della leihsmaniosi

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com