Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Torino: parrocchia sfratta il mercatino per gli animali

Torino: parrocchia sfratta il mercatino per gli animali

La parrocchia di San Giorgio a Torino ha sfrattato, dopo anni, il mercatino delle pulci il cui ricavato veniva donato in toto agli animali senza casa. In particolare, ai cani e ai gatti ospiti del rifugio Arca di Piera.

La decisione della “caritatevole” parrocchia è arrivata dopo l’ultima vendita di beneficenza, tenutasi domenica scorsa, ed è andata a colpire l’associazione Amici degli Animali Abbandonati, che d’ora in poi non potrà più tenere in quell’area il mercatino.

Dice don Carlo Bertola, il “magnanimo” parroco della parrocchia, che quanto deciso è “una scelta normalissima. Avevamo bisogno di quegli spazi per le attività con i giovani. È una questione di priorità: secondo noi meritano più spazio le persone che gli animali”. 

La priorità, parroco, dovrebbero averla quelli che hanno più bisogno. E forse gli animali vittima della crudeltà dell’uomo, in un mondo che non fa che abusare delle specie più deboli, una volta tanto avrebbero meritato di non vedersela levare da sotto il naso. Avrebbe potuto mandare i giovani ad aiutare nei canili: ne avrebbero guadagnato sia loro, in empatia, che gli animali. Vergogna.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

4 Commenti

  1. malignamente mi viene da pensare….cosa intende x attività con i giovani?? Questi buffoni di preti si commentano da soli, con le loro parole e loro azioni. Mi spiace solo x la gente sincera che ancora crede in loro e si fa inculare.

  2. Zelas Metallium

    Come sempre la chiesa ha dimostrato la sua “magnanimitá” per le creature piu’ innocenti di questa terra.

    Dai da mangiare all’affamato e dai da bere all’assetato…

    Vedo peró che le parole che loro tanto predicano sono anch’esse piene di razzismo ed egoismo.

    Vergognatevi voi che maltrattate qualsiasi forma di vita e RICORDATE che anche l’indifferenza é una forma, anzi una delle peggiori forme di maltrattamento. Ma tanto a voi cosa importa, una casa la avete, cibo, acqua e coperte per scaldarvi non vi mancano, quindi perché pensare a chi non ne ha?

    Sono d’accordo sul fatto che i giovani contano molto nella societá, ma gli state imparte la lezione sbagliata, aiutare quelle povere creature degne di tutto il nostro amore sarebbe stata la lezione piu’ importante e magnanima di da impartire a quei ragazzi. Una lezione che richiede cuore, ma inutile chiedere cuore a coloro che solo anno veleno nelle vene invece di sangue.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com