Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Appelli / Storia di Gaio, volontariamente investito da un’auto

Storia di Gaio, volontariamente investito da un’auto

La storia di Gaio arriva dal sito web di StregaGatta, e la riportiamo integralmente nella speranza che possa avere un finale lieto, magari prima di Natale.

Per contatti, riferitevi tranquillamente alle referenze in fondo all’articolo.

***

Gaio e’ uno dei tanti cani di strada di un paesino abruzzese come tanti, uno dei “fratelli” di bernardo e dei tanti cani che da lì abbiamo portato via.

A lui non abbiamo mai cercato casa, era sfamato da mena e da una signora del posto, e Gaio e’ talmente bonaccione da essere riuscito a non dare fastidio a nessuno.. sopravviveva da anni incolume all’ignoranza e alla cattiveria del luogo. ha sempre passato le sue giornate sonnecchiando al sole o rannicchiato in un anfratto a proteggersi dal freddo, scodinzolando delicato a chiunque gli regalasse una carezza e voltando saggiamente le spalle a chi gli tirava un calcio… quasi invisibile alla maggior parte della gente. 

Ma a qualcuno alla fine ha dato fastidio, e Gaio qualche giorno fa e’ stato preso in pieno da una macchina, si vocifera l’abbiano fatto volontariamente… la cosa peggiore e’ che e’ stato trascinato in un capannone e lasciato lì. 

Mena l’ha scoperto dopo tre giorni… tre giorni di lenta agonia… la zampa staccata dal corpo, un piedino completamente tranciato. il cane ululava dal dolore accasciato a terra, sul cemento, con le ferite ormai infette. Razionalmente, di fronte alle centinaia di cani abbandonati o reclusi nei canili in abruzzo, il primo pensiero era di fargli l’eutanasia e lasciarlo andare… chi lo vorra’ mai un cane di taglia media senza una zampa e con mezzo piede tagliato, di 7 anni, un cane anonimo e invecchiato dalla vita in strada…chi lo vorra’ mai? Amputargli la zampa e mezzo piede per poi farne cosa? 

Non abbiamo un posto dignitoso per lui e in quella strada non puo’ certo tornare…

Ma davanti quello sguardo… quegli occhi angosciati che disperatamente chiedono aiuto.. nessuno se l’e’ sentita. 

Gaio ora e’ stato operato, nonostante non abbiamo piu’ un soldo, una zampa e’ stata completamente amputata e anche ad un altro piedino hanno dovuto togliere due dita. Ora si trova in degenza in una clinica veterinaria del posto e per un po’ dovra’ rimanerci… non abbiamo dove portarlo, non abbiamo nemmeno tutti questi soldi per curarlo…

Siamo in due in questa crociata, qualche volta in tre…sul posto solo mena sempre piu’ stanca.. e troppe emergenze a cui voler prestare aiuto, troppi cani a cui dover voltare le spalle… staffette da pagare, stalli, pensioni… vaccini… microchip da mettere.

Cerchiamo urgentemente uno stallo o un’adozione del cuore al piu’ prestoun posto in cui Gaio possa continuare a vivere libero e felice e magari anche amato finalmente. 

Per favore max diffusione poer questa creatura…. grazie.

Per stallo o adozione : Cristina tel.3334930081 oppure via email vetromorfosi.design@libero.it 

adottabile in tutto il centro nord previo controlli.

Qui il link alla storia originale: http://www.stregagatta.it/Adozioni/Dettaglio.aspx?id=18288

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

Un commento

  1. mamma mia quanta crudeltà, ma k razza di bastardi, spero con tutto il cuore k gli capiti la stessa cosa

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com