Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Storia del tacchino sfuggito al pranzo del Ringraziamento

Storia del tacchino sfuggito al pranzo del Ringraziamento

La storia a lieto fine di un tacchino sfuggito al pranzo del Ringraziamento arriva da Marietta, in Georgia.

Questo tacchino fortunato e intelligente è infatti riuscito a sfuggire dal camion che lo stava trasportando al mattatoio ed è zompettato fino alla porta di un minimarket presso una pompa di benzina. 

Il proprietario, Sheikh Jahid, ha aperto la porta e ha lasciato entrare divertito l’animale. Il tacchino ha percorso piano piano le corsie del drugstore ma non ha comprato nulla, così Jahid ha aperto un sacchetto di patatine e ha versato una ciotola d’acqua al volatile, stanchissimo per via della fuga.

La polizia ha successivamente risposto alla telefonata del gestore e si è recata sul posto, trovando il tacchino impegnato a riposare nell’ufficio sul retro. Jahid lo ha preso in braccio e lo ha messo nelle mani dell’agente di polizia, che non ha potuto fare altro che riporlo sui sedili posteriori della sua auto di servizio.

Infine, l’Animal Control cittadino ha preso in carico il pennuto che verrà tenuto in quarantena per i prossimi sette giorni. Il responso finale sulla sorte del tacchino è stato chiaro: reclusione a vita in un bellissimo santuario per pennuti. 

Dice l’agente di polizia David Baldwin, che ha recuperato l’animale: “Questo desperado, dopo un lungo interrogatorio, ha ammesso di aver soltanto cercato di sfuggire al pranzo del Ringraziamento, quindi gli abbiamo garantito asilo politico”.

Se volete conoscere questo fortunato tacchino, qui c’è un video: http://video.msnbc.msn.com/nbc-news-channel/45418682#null

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com