Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / USA: ti sparo e li lascio lì a morire (per quattro giorni)

USA: ti sparo e li lascio lì a morire (per quattro giorni)

La storia di Sassy fa male al cuore, come tante altre purtroppo: una cucciola di retriever colpita da una fucilata a bruciapelo e lasciata a morire.

Il fatto è accaduto negli USA, quando della cagnolina, dieci mesi di età, incrocio Golden Retriever, ormai in punto di morte, vengono a sapere i volontari dell’associazione Noah’s Ark. 

Un uomo contatta una volontaria e spiega che il suo ospite ha appena sparato ad un cane, e che il cane si trova nel suo giardino.

Quando le guardie zoofile arrivano sul posto capiscono che l’uomo non ha detto la verità: il fatto non è appena avvenuto, e la piccola è ferita e abbandonata a sé stessa da qualche giorno. 

Nel momento in cui si avvicinano alla cucciola, i volontari vengono accolti da uno scodinzolio e da due occhi scuri pieni di dolore, speranza e gratitudine. Ma le condizioni di Sassy – così viene chiamato il cane – sono gravissime.

Qualcuno le ha sparato una fucilata a bruciapelo all’altezza delle scapole, la ferita è estesa, c’è sangue dappertutto, la carne è lacerata.

I volontari prendono in braccio Sassy e la trasportano d’urgenza dal veterinario: qui, i raggi X raccontano di muscoli dorsali fatti a pezzi e schegge d’osso dappertutto ma, perlomeno, non evidenziano danni alla colonna vertebrale.

Tuttavia, il dubbio che la violenza non sia appena avvenuta diventa certezza quando i veterinari scoprono che le ferite sono piene di larve, e che stanno invadendo l’intero corpo della cucciola. 

Sassy rimane immobile e si lamenta appena mentre i veterinari cercano di ripulirla come possono dai bigattini. Rimane immobile, si lamenta appena e continua a guardare negli occhi le due guardie zoofile che l’hanno portata in salvo.

Vengono applicati drenaggi, si cerca di tamponare il sangue, si somministrano farmaci per fermare l’infezione che sta prendendo il sopravvento.

Le scapole del cane sono danneggiate, e pesantemente, ma non si può intervenire chirurgicamente finché i drenaggi non vengono rimossi. 

“Vedo animali innocenti vittime di violenze, ogni giorno”, dice una delle volontarie che ha portato in salvo il cane, “Ma questa cucciola mi ha fatto perdere la testa, al punto che avrei potuto uccidere il responsabile se me lo fossi trovato davanti. Chiunque faccia una cosa simile non può essere considerato umano. Abbiamo contattato lo sceriffo e non importa quanto ci vorrà, faremo in modo che qualcuno paghi per quello che è successo”.

Nel frattempo, il responso dei veterinari è chiarissimo: Sassy è in quelle condizioni da quattro giorni e, per quattro giorni, è stata abbandonata all’aperto sotto gli agenti atmosferici.

Sebbene le sue condizioni siano disperate, il cane riesce a superare i primi, difficilissimi giorni. Iniziano gli interventi chirurgici per rimuovere le scaglie d’osso e i pallini disseminati un po’ dappertutto nel suo corpo: Sassy passa da un 5% di possibilità di sopravvivere ad un 40%, poi ad un 60%.

Ci vogliono cinque operazioni per ripulirla interamente da qualunque corpo estraneo e, a quel punto, si scopre che i danni alle clavicole sono estesissimi: le ossa sono state fatte a pezzi, muscoli e legamenti sono spaccati e per questo il cane non riesce a muovere le zampe anteriori né a sollevare la testa. 

L’intervento chirurgico più importante avviene qualche giorno dopo ed è finalizzato a riparare i muscoli e i legamenti danneggiati. Un legamento integro viene tirato al punto di essere suturato ai muscoli della schiena. 

La piccola Sassy, piano piano, riesce a sollevare la testa. E continua a combattere anche mentre scriviamo questo articolo. 

A questo link, ecco il video di Sassy che, per la prima volta, riesce a sollevare la testa.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

10 Commenti

  1. Speriamo che la polizia riesca a risalire al bastardo che ha ridotto così Sassy e vorrei tanto che venisse pubblicate le foto della sua squallida faccia!!! Mi fa una rabbia incredibile sapere che quasi
    sempre questi aguzzini riescono a farla franca, dopo aver fatto tanto male continuano industurbati la loro vita beffandosi di tutto e tutti. Invece devono stare male non dovrebbero più essere messi in grado di nuocere alla società!!! Così per loro è troppo facile…

  2. …senza parole….l’assurdita di queste cose è grave

  3. La piccola è stata adottata: http://www.noahs-arks.net/RESCUE/SASSY.html

  4. posso anke moderare il commemto ma rileggendo quello ke e successo e moltre altre notizie simile dove purtroppo i cuccioli cani o gatti nn sono riusciti a salvarsi mentre ki compie questi gesti riesce sempre a farla franca be lunica parola ke ti viene per kiamarli e quella ke o scritto nel commento di prima

  5. e uno skifo vedere tanti poveri animali soffrire per colpa di un bastardo gli animali sono loro e no questi poveri cuccioli ke purtroppo nn e lunico caso ma la giustizia dove sta e possibile ke nn si riesca a fermare queste besteie ecco questo e il nome giusto devono essere rinchiusi in celle e buttare via le kiavi spero ke vada tt bn per la piccola e a morte quell bastardo se la legge esiste be allora fate qualcosa per difendere i nostri amici a quattro zampe

  6. Non posso credere che ci siano persone così crudeli, disumane… non che schifo dover accettare che l’essere umano sia così. Quanto avrebbe da imparare dal mondo animale…
    Queste notizie mi sconvolgono. Mi auguro il responsabile paghi per tutta la vita, nel peggiore dei modi.
    In bocca al lupo alla piccola Sassy!

  7. voglio la pena capitale !
    … non riesco a rispondere a mia figlia di 7 anni…
    non riesco a spiegarle perchè gli uomini sono così cattivi,,,,
    non riesco… e ho paura di questo.. a difenderla dal male che circola .. e non intendo solo in rete ..

  8. ciao Monica, no, purtroppo nessun dettaglio sull’aguzzino, probabilmente perchè le investigazioni sono ancora aperte 🙁 se sapremo qualcosa aggiorneremo senz’altro la notizia.

  9. Tanti dettagli su Sassy, ma il nome del proprietario no? E’ stato perlomeno denunciato? Nessuno va a fargli visita per sapere come sta….?????

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com