Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Campagne / Pellicce scartate restituite agli animali? In un certo senso

Pellicce scartate restituite agli animali? In un certo senso

A partire dal 25 novembre, fino all’Earth Day – il Giorno della Terra, il prossimo 22 aprile, l’importante negozio di abbigliamento Buffalo Exchange, specializzato in abiti usati, parteciperà e promuoverà il progetto Coats for Cubs, che mira a “restituire” agli animali la pelliccia di cui sono stati privati.

Chiunque desideri sbarazzarsi di pellicce – compresi inserti, manicotti e accessori – potrà recarsi presso qualunque negozio Buffalo Exchange e donarle per Coats For Cubs.

Il programma si occupa di restituire, in un certo modo, le pellicce ai loro legittimi proprietari: gli animali. Come? Concretamente, utilizzandole all’interno di tane e cucce di animali selvatici orfani. 

Dal momento che le pellicce sono destinate ai centri di riabilitazione della fauna selvatica, le loro condizioni non sono importanti.

Buffalo Exchange ha iniziato questo progetto nel 2006 e da allora ha collezionato oltre 6000 pellicce usate che sono tornate in contatto con la realtà da cui provengono – quella della fauna selvatica.

Un’iniziativa un po’ macabra ma senza dubbio più giusta dello scuoiamento sistematico di animali ai fini di quella che qualcuno si ostina ancora a chiamare “eleganza”.

Ammazzare le creature viventi non dovrebbe essere più di moda. 

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com