Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Storia della donna che salvò il cervo intrappolato

Storia della donna che salvò il cervo intrappolato

In questi giorni pieni di cronache di violenza, abusi, uccisioni e decisioni politiche a discapito della vita degli animali, questa è la storia semplice e bellissima di una donna che, tornando a casa, ha trovato un cervo intrappolato. E non si è voltata dall’altra parte.

La versione originale, in inglese, si trova qui ed è narrata da Marylin Kraker, che vive in Michigan, negli USA.

***

Era notte tarda quando tornammo nella nostra casa fuori città, dopo una partita di baseball. Sentimmo un bramito fortissimo, sembrava quello di una capra. Trovammo un cucciolo di cervo con la zampa intrappolata in un recinto di metallo, dall’altra parte della strada. 

Il piccolo era uno dei due cuccioli che tenevo d’occhio da un paio di settimane.

Le mie due sorelle erano in visita a casa mia e mi aiutarono a tenere fermo il cucciolo mentre cercavamo di capire come liberarlo. Il mio compagno corse verso casa cercando delle tenaglie, ma quando tornò eravamo riuscite a rigirare il cervo e la sua zampa si era finalmente liberata dal recinto.

Fortunatamente il piccolo non era ferito. Aveva solo perso un po’ di pelo. 

Corse via e l’estate seguente lo vedemmo varie volte, assieme al suo fratello e alla sua mamma. Ho un ricordo meraviglioso di quella creatura piccola e calda che riusciva a tornare dalla sua mamma, al sicuro.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com