Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Puglia: 5 cuccioli nel cassonetto rischiano di essere triturati

Puglia: 5 cuccioli nel cassonetto rischiano di essere triturati

Se non fossero stati messi in salvo per il rotto della cuffia, il tritarifiuti li avrebbe fatti a pezzi. 

Cinque cuccioli di cane, appena nati, sono stati chiusi in un sacco di plastica e gettati in un cassonetto a Santeramo, in Puglia. 

Nelle prime ore del mattino di domenica è stato un operatore ecologico a sentire i loro tenui lamenti: miracolosamente, i piccoli erano ancora vivi ed erano riusciti a superare il freddo e l’umidità della notte.

Grazie alla loro testarda volontà di vivere, i cuccioli sono riusciti a farsi sentire dallo spazzino che ha così evitato di depositarli nel compattatore di rifiuti, dove sarebbero rimasti uccisi. 

L’uomo ha provveduto a segnalare il fatto all’Ufficio Ambiente del Comune, e il presidente della locale sezione dell’ENPA, la signora Mariella Digirolamo, si è precipitata sul posto e ha messo in salvo i cinque cuccioli.

A Santeramo non è la prima volta che animali indifesi fanno questa fine: l’ultimo intervento ha portato in salvo quattro cuccioli abbandonati in prossimità dei cassonetti in contrada Montefreddo, lo scorso 30 settembre. 

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com