Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Appelli / Aiutiamo Andrea Cisternino a salvare i randagi ucraini

Aiutiamo Andrea Cisternino a salvare i randagi ucraini

Andrea Cisternino è un fotografo eccellente e un attivista animalista di specchiata affidabilità.

Da tempo, questo bravo professionista amico degli animali vive in Ucraina, dove la situazione dei randagi (circa 30 mila nella sola Kiev) è raccapricciante: come già raccontato in passato, per far posto agli Europei di Calcio che si terranno nel 2012 il governo ucraino ha autorizzato l’abbattimento indiscriminato di tutti i randagi, che vengono gettati ancora vivi in forni crematori mobili appositamente progettati per l’occasione.

Una situazione orribile che ha generato l’intervento di numerose associazioni animaliste internazionali ma che, per il momento, non sembra vedere la parola fine.

Andrea Cisternino, che gestisce una bellissima pagina Facebook a tema animale che conta oltre 23 mila iscritti, collabora con una volontaria ucraina di nome Alexandra. 

Alexandra mantiene oltre 1500 randagi e centinaia di gatti che, fino ad ora, sono riusciti a scampare per il rotto della cuffia all’eccidio legalizzato dal governo di Kiev.

Il problema di Alexandra e Andrea è che il terreno in cui questi poveri animali sono accolti verrà sgomberato. Alexandra lavora testardamente alla costruzione di una nuova struttura atta ad ospitarli, in modo che non si ritrovino fisicamente su suolo pubblico, dove possono essere uccisi prima che qualcuno muova un dito.

C’è bisogno di aiuto per Andrea e per questa donna gentile che dedica tutta sé stessa a questi animali dimenticati.

Possiamo aiutarli con una donazione. Se volete contribuire anche voi, questa è la pagina Facebook di Andrea Cisternino. Potete contattarlo anche via email all’indirizzo cisternino_andrea@yahoo.com.

Inorridire davanti allo scempio di questi cani innocenti non basta. Bisogna anche muoversi attivamente perché le cose cambino. 

Aiutateci a diffondere questa storia.

Nella foto (scattata da Andrea): uno dei randagi uccisi dal governo di Kiev.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

7 Commenti

  1. ti ammiro tantissimo , ci fossero più persone come te in questo crudele mondo .

  2. Auguro una vita piena d disgrazie e malattie alle autorità ucraine.. Devono morire loro, no i poveri cagnolini indifesi.. x ogni cane ucciso auguro un tumore nelle palle..!! ke il cielo v fulmini..!! buona morte a voi assassini

  3. Mi passa la voglia di esistere a vedere e sapere di questi orrori. Mi auguro che gli europei 2012 comincino sotto una cattiva stella e avvenga qualcosa che ne impedisca il proseguimento. Questo è l’OLOCAUSTO DEI POVERI RANDAGI. Che colpa hanno loro se non quella di aver conosciuto la malvagita’ umana. Ma Dio dov’e’, che fa? Esiste davvero? Perchè non difende con la sua forza gli innocenti?
    Maledizioni per coloro che mietono vittime.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com