Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / USA: raid di polizia nell’orrore del macello clandestino

USA: raid di polizia nell’orrore del macello clandestino

Quattro individui sono stati arrestati nella città di Hialeah, negli USA, dopo un’investigazione di polizia che ha portato ieri alla scoperta degli orrori celati dietro le porte di un mattatoio illegale. 

I quattro arrestati dovranno rispondere di numerosi reati di maltrattamento e crudeltà nei confronti degli animali. Secondo la polizia, il bestiame veniva ucciso a colpi di martello o accoltellato. 

L’investigazione era iniziata due anni fa quando un gruppo animalista locale aveva girato alcune riprese sotto copertura che mostravano un uomo in procinto di uccidere un maiale a martellate in testa e colpi di coltello. 

“Le condizioni degli animali in quel posto erano terribili. Da non credere. Terribile e incredibile. Avevano trituratrici automatiche, avevano uncini ai quali gli animali venivano appesi. Orribile. E molto triste”, dichiara Steve Rubin, del gruppo animalista che è intervenuto sul posto a seguito del blitz.

Maiali, capre, mucche, pecore, cavalli e pony erano tra le specie massacrate all’interno della struttura. Quelli vivi erano detenuti in spazi angusti, in mezzo ai loro escrementi. Tutti venivano macellati anche in pessime condizioni di salute. La carne veniva venduta agli acquirenti che si presentavano direttamente al macello clandestino.

“Se conosci la gente giusta puoi arrivare a questi mattatoi. Scegli l’animale vivo, e loro lo torturano, lo uccidono e lo smembrano davanti a te e tu te ne vai col tuo pacchetto di carne”, dichiara il volontario che girò il video due anni fa.

Oltre una dozzina degli animali ritrovati erano in condizioni così pessime da richiedere l’eutanasia.

I rimanenti sono stati portati in salvo dai volontari.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com