Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Appelli / Il GACI cerca l‘aiuto di tutti per i galgos spagnoli

Il GACI cerca l‘aiuto di tutti per i galgos spagnoli

Riceviamo dall’ufficio stampa del GACI (serissima organizzazione italiana che si occupa di recuperare e far adottare i levrieri con un passato di abusi e maltrattamenti) e volentieri mettiamo in evidenza: i galgos spagnoli hanno un problema.

Sapete chi sono i galgos, vero? Ne avevamo parlato qui.

Il GACI sta ufficialmente effettuando una raccolta fondi per i cani spagnoli residenti nel rifugio iberico di Albacete. Va tenuto presente che questo canile è quello dal quale proviene circa il 90% dei galgos e dei podenchi che arrivano al GACI.

Il rifugio di Albacete è in questo momento in gravi difficoltà economiche e i cani ospitati sono numerosissimi. Il rischio è che le scorte di cibo e medicinali finiscano e che nessuno possa più prendersi cura di loro.

Non è importante dare un aiuto significativo se non si ha la possibilità di farlo. Anche un contributo piccolino può fare davvero la differenza per questi sfortunati cani spagnoli. La situazione dei quattrozampe (praticamente a prescindere dalla specie) in Spagna è conosciuta da qualunque animalista ed è raccapricciante.

Questo è il motivo per cui diamo tutto il nostro supporto al GACI – oltre che, in primis, per la sua assoluta serietà professionale.

Vi chiediamo di dare un’occhiata a questo link per leggere nel dettaglio cosa sta succedendo al rifugio. Sempre in quella pagina troverete tutti gli estremi per contribuire con un aiuto.

L’obiettivo del GACI è fare un regalo di Natale ai cani sfortunati di Spagna: l’associazione si premurerà di mantenere aggiornata la raccolta di fondi attraverso il suo sito ufficiale, in totale trasparenza.

Noi ci siamo. E voi?

Qui sotto, un video che mostra 19 galgos recuperati dai maltrattamenti, in Spagna, e portati in Italia attraverso il GACI, che ha dato a ciascuno di loro una nuova famiglia. È del mese scorso.

Nella foto: un galgo vittima di maltrattamenti in Spagna.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

3 Commenti

  1. ciao vongole! 😀 abbiamo letto, abbiamo letto…

  2. E pensare che Carocci , consigliere provinciale a Perugia, ha affermato che chi non vuole il cane lo può anche uccidere. Insensibilità da vendere. Ti consiglio di cercare su Internet!
    Saluti da Vongole&merluzzi !

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com