Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Rapisce un cane e lo violenta. Rischia il linciaggio

Rapisce un cane e lo violenta. Rischia il linciaggio

Un fatto di cronaca che toglie le parole. Un pastore che, a Villaperuccio, in provincia di Carbonia-Iglesias, si introduce di nascosto in una proprietà privata dopo aver adocchiato un esemplare femmina di Beagle, se ne appropria, e lo violenta. 

È stato solo per il (stavolta purtroppo) tempestivo intervento da parte dei Carabinieri che l’uomo non è stato linciato da alcune persone, che lo avevano colto in flagranza di reato mentre abusava sessualmente della cagnolina, dopo averla immobilizzata.

L’uomo è stato arrestato per furto aggravato e per maltrattamento di animali la notte tra il 5 e il 6 novembre. Si tratta di un 47enne già pregiudicato. 

Era stato individuato dai cittadini perché il proprietario della cagnolina rapita lo aveva già visto aggirarsi attorno alla sua proprietà nei giorni precedenti. Per questo l’uomo si è recato assieme ai fratelli a cercare il pastore in un casolare disabitato del quale era custode: qui il 47enne è stato sorpreso mentre stuprava la cagnolina dopo averla legata ad una vecchia branda.

L’uomo verrà processato oggi per direttissima al Tribunale di Cagliari.

Per quanto riguarda la piccola vittima innocente, la cagnolina, è stata immediatamente soccorsa dai veterinari dell’ASL, che hanno riscontrato lacerazioni dovute allo stupro.

 

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com