Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Campagne / La Spagna e l’asino massacrato per tradizione (petizione)

La Spagna e l’asino massacrato per tradizione (petizione)

Chi sa cos’è la Fiesta del Pero Palo?

Si tratta di un’altra delle mostruose tradizioni spagnole che hanno come vittima un animale, in questo caso un asinello.

Ogni anno, il 24 febbraio, la città di Villanueva in Extremadura, Spagna si macchia di un crimine orrendo che nessuno è ancora riuscito a fermare. Un asino viene sistematicamente abusato da un punto di vista fisico e psicologico: viene trascinato per le vie affollate del paese e percosso brutalmente da uomini ubriachi (vedete la foto in apertura?). Vengono sparati colpi di pistola vicino alla sua testa, mortaretti esplodono tra le sue zampe. Il risultato è che, a causa dello shock, l’asinello sviene e collassa diverse volte nel corso della giornata.

Sono anni che le più importanti associazioni animaliste si battono contro questa tortura. Già nel 1987 Vicki Moore, co-fondatrice dell’ONG FAACE (Fight Against Animal Cruelty in Europe) era riuscita ad assurgere agli onori della cronaca salvando l’asinello Blackie dalla morte.

Una volta l’intero festival era improntato sul fatto che il divertimento dovesse finire nel momento in cui “finiva l’asino”, ossia quando l’animale moriva. Le leggi più recenti dovrebbero proibire questo genere di crudeltà in toto ma nella Spagna di oggi poco è cambiato, e sebbene a Villanueva non si possa più abusare dell’asino, le torture si ripetono identiche e sistematiche, ogni anno.

Un video del 2003 girato da FAACE e IAC mostrava il trattamento a cui l’animale era sottoposto e venne presentato alla Protezione Animali spagnola, la ANPBA di Madrid, alla Guardia Civile al governo dell’Extremadura: nessuno mosse un dito. ANPBA mise persino in dubbio la veridicità del filmato, ma la triste verità è che in Spagna non si desidera tutelare gli animali – almeno, non a livello istituzionale. 

Una lettera di una testimone presente alla festa, nel 1988 racconta: Ci sono ancora persone che negano il martirio dell’asinello, condannato a soffrire anno dopo anno, solo per non abbandonare questa barbara tradizione. Posso confermare che io stessa sono stata testimone, nel 1986, del linciaggio dell’animale. Il festival si ispira alla morte di un ebreo condannato in quel posto. Un uomo che deve essere torturato e bruciato vivo. Il fatto avvenne all’epoca dell’Inquisizione Spagnola. Nel 1986, un uomo annunciò l’esecuzione dell’asino, che era assurto a simbolo del colpevole. L’animale venne picchiato a morte dai cittadini. Io cercai di scattare delle foto di ciò che stava accadendo perché mi sentivo nauseata e volevo rendere pubblico l’orrore che stava avendo luogo, ma venni spintonata e minacciata e un’anziana donna mi accusò di volerli privare del loro divertimento. Questo fatto costituisce oggi uno dei crimini della Spagna. Spero che non diventi anche la vergogna d’Europa perché chiunque non intervenga dovrebbe considerarsi ugualmente colpevole”. 

Se anche questa testimonianza è relativa al 1986, sappiate che quelle che riguardano l’ultima edizione del festival dicono esattamente le stesse cose: non è cambiato nulla da allora.

Maggiori informazioni sulla Fiesta (in inglese) potete trovarle a questo link.

Se invece anche voi desiderate fare sapere al Governo spagnolo che non approvate questo genere di condotta, potete firmare qui una petizione che chiede di sospendere la Fiesta del Pero Palo.

Di seguito, il video relativo all’edizione del 2010. Giudicate voi stessi.


© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

51 Commenti

  1. che dire!gente stupida ,senza un briciolo di cuore ,ma ancora di più chi glielo permette ,e che non vengano a dirmi che è una tradizione…

  2. che dio ci perdoni

  3. PENA DI MORTE

  4. è una tua opinione che un asino strattonato, spintonato, picchiato (non vedi le botte? le hai viste le foto e i link alle fonti?) e costretto non sia vittima di abusi. comunque sia esistono molti altri video sul tema. non ci siamo sbagliati. si lotta da anni contro questa “usanza” http://www.youtube.com/watch?v=57GtzHdrXKQ

  5. il filmato non mi pare cosi brutale..non vedo torture ..non vedo botte..vedo una processione di ubriachi e qualche petardo……..mah….

  6. Mattias Jönsson

    STOP!!!!!!!!!

  7. What the hell is wrong with you?? STOP this ammediately. IDIOTS go on and kill eachother instead

  8. guarda nei commenti all’articolo liliana, trovi tutte le istruzioni!

  9. Non riesco a firmare! non trovo il modulo!

  10. ciao tiziana, vai sul link, clicca su JOIN e compila i campi indicati.

  11. RAZZA DI INCIVILI SENZA CUORE NE CERVELLO, CHE RAZZA DI TRADIZIONI SI INVENTANO PUR DI FAR SOFFRIRE UN ESSERE INERME BASTARDI!!!.Ma li non ci sta qualcuno con un bricciolo di sensibilità che fermi tali ORRORI??? Come si fa per firmare la petizione? non capisco l’inglese

  12. leggi i commenti prima del tuo, troverai il link alla petizione…

  13. elisabetta boninsegna

    dove si deve firmare? non si capisce niente!!!!!!!!!

  14. ma chi è qui il vero asino

  15. dove si firma????NN e’ chiaro!

  16. BASTARDI…..la Spagna si distingue sempre per brutalita’ contro gli animali,gente senza cuore e con poco cervello!

  17. abbiamo risposto, guarda nei commenti.

  18. elena meniconi

    anche io non so come si firma la petizione

  19. elena meniconi

    vergogna e orrore per una manifestazione cosi crudele e incivile

  20. elena meniconi

    vergogna e orrore per una usanza cosi incivile

  21. Come si fa a firmare la petizione?

  22. Non ho ben capito come si fa a firmare la petizione…fatemi sapere grazie!!!

  23. Bestie immonde e senz’anima..incredibile esistano ancora pesone così insensibili..contro queste nessuna pietà..e dove non arriverà forse la giustizia e la politica (esistono in senso vero e proprio?) vi auguro arrivi la vita con il suo amaro potere di riequilibrio a rendervi il favore.

  24. verissimo. il mondo è praticamente orribile ovunque per gli animali, per una ragione o per un’altra.

  25. Comunque, non per difendere questi pazzi furiosi, però inviterei chiunque si scaglia contro il popolo spagnolo, a riflettere sul fatto che anche in casa nostra vengono perpetrate simili barbarie sugli animali (vedi il palio di Siena) in nome del “folklore” e della “tradizione”.

  26. silvia bianchi

    Se ci tengono tanto alle loro tradizioni, perché farlo con un asino? Che ci si metta uno di loro al posto dell’asino, vedrai che bello!

  27. silvia bianchi

    Se ci tengono tanto alle loro tradizioni, perché lo fanno con un asino? Ci si metta uno di loro al posto dell’asino, vedrai che bello!

  28. orribile inciviltà, questi individui sadici non meritano che la condanna, assieme ai loro amministratori. Protesto e non farò turismo in Spagna

  29. WHAT ABSOLUTE IDIOTS! DISGUSTING HUMAN BEINGS?

  30. Se e’ una festa, allora SPAGNA sei MARCIA e meriti solo di finire male, ti auguro il peggiore dei mali.

  31. antonio gargiulo

    chiedo ai nostri governanti di sensibilizzare i governanti Spagnoli. IMPOSSIBILE

  32. antonio gargiulo

    non mi fanno firmare la lettera di protesta. non credevo che gli spagnoli fossero così incivili e insensibili anzi crudeli. non li voglio nell’UE o altrimenti andiamo via noi. PAROLE AL VENTO.

  33. Ma siamo ancora all’eta Della pietra?? C’e internet,ci sono le mignotte,che bisogno c’s di abusare di una povera bestia!

  34. Io amo la Spagna, ma odio visceralmente la sua cultura così violenta nei confronti degli animali. Che gusto c’è a picchiare ed uccidere creature che non hanno nessuna colpa e non si possono nemmeno difendere??? Si scannassero tra di loro questi deficienti!

  35. filomena urbano

    vergognoso

  36. Raffaella Gambogi

    Incivili e delinquentei: ecco cosa siete!!!

  37. Fanno realmente schifo!!! Sono vergognosi…ma che popolo di merda!!!!

  38. QUESTI SONO CRIMINALI E VANNO FERMATI, TUTTO CIÒ È INACCETTABILE VERGOGNOSO GRAVISSIMO. QUESTA GENTE È DA OSPEDALE PSICHIATRICO CRIMINALE!

  39. Ciao a tutti …gli farei quello che fanno all’asino….

  40. tradizione di MERDA, pura e semplice tradizione di merda mantenuta da malati mentali.

  41. maurizia burlando

    bnasta con queste crudeltà!

  42. ma k razza di malati di mente

  43. erica Gialdini

    No comment

  44. Tanti idioti messi insieme formano una civiltà.

  45. coladonato giovanna

    barbari

  46. La civilta’ di una Nazione esiste con il rispetto verso gli animali….

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com