Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Campagne / Animalisti cinesi salvano 800 cani dal mattatoio

Animalisti cinesi salvano 800 cani dal mattatoio

Circa 800 cani sono stati salvati da un gruppo di protezione animale cinese lo scorso sabato nella città di Zigong, nella provincia sud-ovest del Sichuan.

Il gruppo animalista, chiamato Qiming Center, è ora l’eroe del giorno per tutti gli antispecisti del Paese: lo scorso venerdì, un internauta chiamato Mosquito ha dato il via al salvataggio attraverso Weibo, un microblog simile a Twitter, dopo aver scoperto che i cani sarebbero stati trasportati fuori città per essere uccisi al mattatoio. 

Il giorno seguente, sabato, circa 200 animalisti cinesi avevano risposto all’appello di Mosquito. Tutti insieme, gli attivisti hanno bloccato i tre camion stracarichi di cani piangenti.

Dice la CNN: “Dopo il blocco e una negoziazione, il gruppo ha acconsentito a pagare 13,000 dollari al trasportatore per portarsi via i cani”.

Il presidente di Qiming, Qiao Wei, commenta: “è il compromesso a cui siamo dovuti scendere per poterli liberare. Soffrono visibilmente per essere stati ammucchiati in gabbie microscopiche, e privati di spazio. Abbiamo passato ore a negoziare col trasportatore. Finalmente con l’aiuto del governo locale lui si è reso disponibile a lasciarci portare via i cani dietro pagamento di 13,000 dollari”.

Ora il gruppo sta facendo il possibile per trovare a ciascuno dei cani una famiglia che non voglia divorarli. 

Il messaggio di questo salvataggio è chiaro: nessun trasporto, nessuna uccisione. Purtroppo però, in molte zone della Cina gli animali continuano ad essere barbaramente assassinati, complici le leggi di tutela completamente mancanti o, nella migliore delle ipotesi, carenti. 

Gli attivisti si sono fatti promettere dal trasportatore, tale Tang Daguo, di non trasportare più cani. Questo nonostante, per legge, avesse tutte le autorizzazioni per farlo: è perfettamente legale il consumo di carne di cane in Cina. Ci si augura che un cambio di mentalità stia davvero avvenendo nel Paese asiatico.

 

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

7 Commenti

  1. eppure giampietro qui siamo stati accusati di essere troppo duri nel giudicare la questione visto che “ci sono problemi più importanti degli animali”. vedi tu che roba…

  2. cattarello giampietro

    a quando la legge che vieta l’importazione in Italia dei capi con collo pelliccia per i “fighetti” inconsapevoli della terribile fine di questi poveri animali. mica siamo al polo nord.

  3. poi dicono che gli capitano le catastrofi…e dio che li puniscee a sti lotttt

  4. mi auguro veramente che questo sia un inizio….. i cinesi in materia di animali fanno veramente SCHIFO…. sono dei selvaggi…. sono indietro anni luce!!!!

  5. Menomale la coscienza cinese si sta svegliando.. Pif

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com