Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Appelli / Massacro animali in Ohio: una tragedia evitabile

Massacro animali in Ohio: una tragedia evitabile

È fatto di cronaca degli ultimi giorni quello che è accaduto in Ohio, negli USA: decine di animali selvatici, tra cui grossi felini in via di estinzione e preziosissimi, sono stati liberati da un allevatore che si è poi ucciso con una fucilata. Gli animali sono stati abbattuti dalle forze dell’ordine, che peraltro ritengono di aver fatto la cosa giusta e che hanno dichiarato che, in una circostanza simile, ucciderebbero di nuovo.

Le vittime vere, gli animali, li vedete nelle foto: gli uccisi sono stati 49, sei sono stati addormentati con iniezioni di tranquillante, uno è stato investito da un’auto, una scimmia risulta ancora dispersa. Tutti i felini sono morti.

La riserva nella quale erano detenuti era privata, localizzata in uno degli otto stati americani, l’Ohio appunto, in cui la regolazione della detenzione di animali selvatici non esiste. 

È interessante pensare che animali esotici e di inestimabile valore per il pianeta – come lupi, scimmie, tigri del Bengala, orsi, leopardi – potessero essere detenuti senza problemi: la realtà è che le regolamentazioni che dovrebbero occuparsi di questo genere di “affari” sono assai deboli. Allo stesso modo, lascia senza parole la facilità con cui queste vittime animali siano state massacrate: 48 animali uccisi contro sei, solamente sei, tranquillizzati. Perché non si è cercato di addormentarne di più? I due numeri dovrebbero essere rovesciati, e forse, in un modo giusto, lo sarebbero. Se potevano essere colpiti da una pallottola, perché non potevano essere colpiti da un’iniezione di sedativo? Peraltro non esiste una singola documentazione in merito ad attacchi perpetrati da questi animali nei confronti dell’uomo: in pratica, non avevano fatto del male a nessuno. 

In effetti, si scopre che la maggior parte di loro non si erano neppure allontanati da quella che consideravano la loro casa. È ragionevole pensare che questi animali che della vita libera non sapevano nulla fossero spaventati tanto quanto gli esseri umani che li hanno avvistati. 

È troppo tardi per riportarli in vita e dare loro l’esistenza che avrebbero meritato. E si può biasimare solo relativamente le autorità, sebbene un’inchiesta in merito al massacro dovrebbe essere sicuramente intrapresa. Ma una cosa che bisognerebbe fare è implementare le leggi esistenti, rinforzarle vigorosamente, e rendere totalmente impossibile agli esseri umani detenere questi animali magnifici – che meritano di stare a casa loro, e protetti. 

Anche lo status di proprietà degli animali dovrebbe essere modificato: consideriamo le altre creature come meri oggetti, ed è così che la legge li vede. Oggetti paragonabili a zaini, biciclette, divani. C’è davvero poco che possiamo fare loro che sia considerato illegale.

Vi chiediamo di dedicare un pensiero a queste vittime innocenti dell’ennesimo abuso umano. Non meritavano di morire e non vanno dimenticati.

Se lo desiderate, c’è una petizione da firmare a questo link per chiedere all’Ohio di bandire la vendita, l’allevamento e la proprietà di animali esotici.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com