Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Il randagismo italiano in cifre? Una vergogna infinita

Il randagismo italiano in cifre? Una vergogna infinita

Ci sono immagini che valgono più di mille parole e quella che vedete qui è una di quelle. Ci sono ombre così grandi da offuscare il sole e l’inciviltà italiana, relativamente all’abbandono degli animali – perchè non più desiderati, perchè non più voluti e perchè improvvisamente diventati di troppo – è di dimensioni cosmiche.

Guardate questa infografica che ho trovato qui: parla di cifre. Cifre altissime e impressionanti che fanno paura e che mi fanno venire in mente una domanda, direi anche più che legittima: da che parte stiamo andando? In direzione del progresso o dal lato diametralmente opposto?

200,000 sono i gatti abbandonati ogni anno in Italia. Immaginatevi uno stadio pieno pieno straripante di gatti e forse avrete un’idea del numero. Dei gatti, poi, si parla ancor meno dei cani – perché i felini sono preceduti da un’aura selvatica che spesso e volentieri non corrisponde affatto alla realtà.

I cani abbandonati ogni anno in Italia sono 150,000: appena un po’ di meno, ma sempre comunque troppi. Anche uno sarebbe troppo in ogni caso.

Sono ottantamila i cani e gatti vittime della fame, della sete e naturalmente degli incidenti stradali.

Quelli che muoiono entro venti giorni dall’abbandono sono l’85%, che significa 170,000 gatti e 127,500 cani, per un totale di 297,500 animali che non ci tradirebbero mai e men che meno ci abbandonerebbero.

Le persone che lasciano per la strada questi animali hanno un solo nome. Assassini.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

5 Commenti

  1. questi numeri sono semplicemente agghiaccianti. La crudeltà dell’uomo non cessa di sconvolgermi.

  2. Giovanna Giannella Oro

    SE RIUSCISSERO LE ISTITUZIONI A CAPIRE L’IMPORTANZA DELLA STERILIZZAZIONE CI SAREBBE UNA RIDUZIONE SOSTANZIALE DI ANIMALI RANDAGI,(OLTRE LA LORO SOFFERENZA)CON MENO INCIDENTI DAL LORO VAGARE ,TUTTE RISORSE PERDUTE CHE SI POTREBBERO UTILIZZARE PER MIGLIORARE LA LORO ESISTENZA NEI CANILI E SALVARE ANCHE QUALCHE VITA UMANA

  3. Assassini è il nome giusto; anche traditori, traditori degli amici,loro non ci tradirebbero mai

  4. C’è tanta ignoranza, soprattutto nel confronto dei gatti. La maggior parte delle persone è convinta che un gatto casalingo messo in strada se la caverà benissimo. Purtroppo non è affatto così, la maggior parte di questi mici muore di stenti o investito da un auto.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com