Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Ferito in mezzo alla tangenziale, nessuno si ferma

Ferito in mezzo alla tangenziale, nessuno si ferma

Il micino trovato ferito sulla tangenziale di NapoliAbbandonato sulla corsia centrale di una tangenziale, ferito. Incapace di muoversi, per il dolore e la paura, lo shock. Un micino di un chilo di peso. Le macchine in coda per andare chissà dove lo vedono e lo scansano come se avesse la peste. Nessuno, neppure per un attimo, pensa di fermarsi e – non dico di portarlo a casa, ma almeno di raccoglierlo e spostarlo da lì, dove sicuramente finirà ucciso prima o poi. Magari lui ha così tanto dolore e così tanta paura che si augura che sia più prima che poi.

Poco dopo però, per una di quelle casualità fortunate, a passare su quella stessa strada è una ragazza che invece un cuore ce l’ha. Lo vede lì, rannicchiato in mezzo alla carreggiata, e si ferma a soccorrerlo.

Lui lo vedete in foto, è solo un gattino. Piccolo, un cucciolo. Ha il muso spappolato da quello che senz’altro è stato un incontro ravvicinato con un’automobile. La ragazza lo trasporta immediatamente in un pronto soccorso veterinario e, dice nella nota di Facebook riguardo il fatto, pare che il piccolo potrà sopravvivere.

Il fatto è avvenuto lo scorso 4 ottobre 2011 sulla Tangenziale di Napoli Fuorigrotta-Camaldoli, tra le nove e le dieci del mattino. Tanta gente che passava, e nessuno che si è fermato. Tranne una. Per fortuna.

Vi rimando al sito per il quale la ragazza che ha salvato questo micino fa volontariato, così se volete potete sostenere le cure di quest’ennesima vittima dell’incuria umana.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

6 Commenti

  1. Non posso che provare commozione, e gratitudine per la ragazza che l’ha (r)accolto.
    Purtroppo non mi stupisco.
    A me è capitato una sola volta di fermare l’auto e cercare i proprietari di un micio… disgraziatamente, però, era già morto. Ho usato una borsina di plastica per spostarlo, ma nessuno nelle case e nelle cascine di fronte all strada ne sapeva niente; sic.

  2. Vergona, mi e’ successo un episodio simile a giugno: stavo andando in un ristorante in comitiva con altre persone, quando sono giunta ad un punto e per terra sulla strada c’era un gatto ferito che tutti scansavano. L’unica che lo ha soccorso sono stata io che poi ho consergnato ai proprietari che abitavano li vicino. Al mio arrivo al ristorante ho chiesto ” Non mi dite che nessuno ha visto il gatto ferito in mezzo alla strada?” e mi sono sentita rispondere ” Si, ma che potevemo fare” E con queste agghiaccianti parole ho definitivamente constatato che nel cuore delle persone c’e’ solo TRISTEZZA. Simona

  3. Penso è una giovane mia concittadina, ammiro il suo animo buono e un cuore semplice che dovrebbe offendere le persone superbe che hanno ignorato il dolore di una creatura debole e sofferente. Esprimo tutta la mia simpatia per la ragazza, e i più sinceri auguri di guarigioni per la povera creatura fatta male nel corpo e nello spirito.

  4. fabiana cascelli

    non ho parole per il fatto figuriamoci per la foto!!! mi si stringe il cuore, è insopportabile l’indifferenza della gente di fronte ad una cosa del genere….vergognatevi…vergogna a chi pur vedendo non si è fermato!!!!! ma se capitasse ad uno dei vostri figli la sopportereste l’indifferenza degli altri?????? vergogna…

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com