Macrolibrarsi.it un circuito per lettori senza limiti
Home / Cronaca / Torero incornato a Saragozza

Torero incornato a Saragozza

Torero incornato. Alla corrida tenutasi ieri qualcuno è rimasto sfigurato, e non era il solito toro coperto di sangue. Anche se il toro c’era ed era ovviamente coperto di sangue.

Il torero che ha sperimentato sulla propria pelle cosa significa essere maltrattati e trafitti, e cosa significa avere così tanto panico in corpo da voler solo perdere i sensi (come mostra il video a questo indirizzo) si chiama Juan José Padilla, che è rimasto sfigurato dopo essere stato aggredito dal toro che stava massacrando.

Personalmente, me ne farò una ragione. In ogni caso, a giudicare dalle immagini, il toro era messo molto peggio di lui, quindi non capisco le fanfare. I tori, in Spagna, muoiono tutti i giorni a causa di quelle orrende pratiche che gli iberici chiamano Tauromachia, una parola che dovrebbe avere una connotazione artistica, quasi sublime, ma che in realtà equivale esclusivamente a tortura, sopruso e morte. I tori muoiono tutti i giorni e non se ne parla. Giocattoli rotti in un divertimento che è esclusivamente umano, mentre il toro – che muore – non si diverte affatto.

Quindi, almeno per oggi, “olè”.

© All4Animals - tutti i diritti riservati - la riproduzione di questi contenuti è soggetta all'autorizzazione dell'autore degli stessi.

2 Commenti

  1. Piano piano anche in Spagna la tauromachia viene abbandonata, vedi Barcellona dove è stata vietata. Il processo è lungo ma sono fiduciosa, anche se ci sono Messico e Colombia dove gode ancora di ottima salute.

I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Più info | Ok, Accetto!
Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com